Informativa Covid -19 (decreto liquidità) Finanziamenti alle imprese

Finanziamenti fino a 25.000 euro per le imprese con garanzia statale al
100%.

Il Fondo di liquidità per le PMI  e per i professionisti agirà su questi fronti:

 Garanzia al 100% per i prestiti fino a 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito;

 Garanzia al 100% per i prestiti fino a 800.000 euro, con la valutazione del merito di credito;

Finanziamenti con garanzia statale al 100% per imprenditori individuali e professionisti

La possibilità di ottenere finanziamenti a garanzia statale al 100% è riconosciuta:

• alle P.M.I.;

• agli imprenditori individuali;

• agli esercenti arti e professioni

la cui attività sia stata danneggiata dall’emergenza Covid-19, come da dichiarazione autocertificata, in presenza di determinati requisiti.

I finanziamenti devono:

 Prevedere l’inizio del rimborso del capitale non prima di 18/24 mesi dal momento di erogazione;

 Avere una durata minima da 24 fino a 72 mesi;

 Avere un importo non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario. L’ammontare dei ricavi è quello risultante
dall’ultimo bilancio depositato o dell’ultima dichiarazione dei redditi presentata.

Come funziona il fondo di garanzia per le PMI?

Con il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, l’Unione europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito
bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie.

Quali soggetti garantisce?

Possono essere garantite le imprese di micro, piccole o medie dimensioni (P.M.I.) iscritte al Registro delle Imprese e i professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti
ad associazioni professionali iscritte all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

IMPORTANTE!!!!!!!!

L’impresa e il professionista devono essere valutati in grado di rimborsare il finanziamento garantito.
Devono perciò essere considerati economicamente e finanziariamente sani sulla base di appositi modelli di valutazione che utilizzano i dati di bilancio (o
delle dichiarazioni fiscali) degli ultimi due esercizi. Le start-up sono invece valutate sulla base di piani previsionali.

A chi presentare la domanda?

1. L’impresa o il professionista
Deve rivolgersi a una banca per richiedere il finanziamento e, contestualmente,
richiedere che sul finanziamento sia acquisita la garanzia diretta. Sarà la banca
stessa ad occuparsi della domanda.
2. In alternativa, ci si può rivolgere a un Confidi che garantisce l’operazione
in prima istanza e richiede la contro-garanzia al Fondo.
Tutte le banche sono abilitate a presentare le domande mentre occorre rivolgersi al Confidi.

Informativa EsseTi Studio Commercialisti Milano.